Magnoliopsida – Parte 3 di 3


Nome: Chamomilla recutita, Camomilla

Sistematica: Magnoliopsida, fam. Asteraceae

Distribuzione: Luoghi incolti di tutta Europa, ampiamente coltivata.

Descrizione: Erba annuale con fusto eretto e ramificato; foglie lineari bipennatosette; fiori laterali femminili bianchi ligulati, fiori centrali ermafroditi tubulosi gialli; stami con antere saldate in tubo e ricettacolo cavo internamente.

Droga: Capolini

P.a.: Mucillagini, lattoni sesquiterpenici, flavonoidi, olio essenziale (camazulene, bisabololo)

Proprietà: Sedative, antispasmodiche, emollienti, antiinfiammatorie.

Impieghi: Blandi sedativi, calmanti, antispastici della muscolatura gastrointestinale, irritazioni o affezioni topiche o della cavità orale; cosmetica.

 

 

 

Nome: Arnica montana, Arnica

Sistematica: Magnoliopsida, fam. Asteraceae

Distribuzione: Zone montane >2000m di Alpi ed Appennini.

Descrizione: Erba perenne con rosetta di foglie basali lanceolate, dalle quali si erge uno scapo dotato, quasi a metà altezza, di una o due coppie di foglioline opposte, ed un grosso capolino giallo intenso; fiori ligulati e tubulosi. Il frutto è una cipsela.

Droga: Capolini

P.a.: Lattoni sesquiterpenici (arnicolide), olio essenziale (derivati del timolo, carburi terpenici)

Proprietà: Antiinfiammatoria, analgesica.

Impieghi: Uso esterno, per la cura di contusioni, storte, bruciature, ecchimosi, eritemi solari, ecc..

 

 

 

Nome: Artemisia annua, Qinghao

Sistematica: Magnoliopsida, fam. Asteraceae

Distribuzione: Originaria dell’Asia, naturalizzata e coltivata anche in Europa e Nord America.

Descrizione: Erba annuale con foglie bipennatosette seccantesi dopo la fioritura; fiori a pannocchie di capolini globosi.

Droga: Fusto e foglie

P.a.: Olio essenziale (pinene, cineolo), lattoni sesquiterpenici (artemisina, acido artemisinico)

Proprietà: Antimalarico (contro la fase eritrocitaria di diverse specie di Plasmodium)

Impieghi: Antimalarico: l’OMS ne suggerisce l’utilizzo curativo e non profilattico.

 

Nome: Artemisia absinthium, Assenzio

Sistematica: Magnoliopsida, fam. Asteraceae

Distribuzione: Zone montane, rocciose e ruderali dell’Europa meridionale

Descrizione: Erba perenne dal forte odore aromatico; foglie bipennatosette verdi-biancastre superiormente, grigie-biancastre inferiormente. Infiorescenze a racemo/pannocchia pendule, all’apice; fiori tutti tubulosi, femminili gli esterni, ermafroditi i centrali. Il frutto è una cipsela.

Droga: Foglie e sommità fiorite

P.a.: Olio essenziale (thujoni), lattoni sesquiterpenici (absintina)

Proprietà: antielmintica, stimolante le funzioni digestive, stomachiche, febbrifuga, antibatterica.

Impieghi: Liquoreria; in alcuni paese il liquore di assenzio è vietato per la neurotossicità dei thujoni presenti.

 

 

 

Nome: Cynara scolymus, Carciofo

Sistematica: Magnoliopsida, fam. Asteraceae

Distribuzione: Coltivata nelle regioni temperate; non si trova spontanea.

Descrizione: Erba bienne con fusti robusti diritti; fiori grandi a capolino, di colore blu-violaceo, con ricettacolo e brattee molto carnose (queste terminano con una spina); foglie pennatosette biancastre sulla pagina inferiore. I frutti sono cipsele con pappo bianco.

Droga: Foglie

P.a.: esteri dell’acido caffeico (cinarina) e lattoni sesquiterpenici (cinaropicrina)

Proprietà: Antiossidanti, ipocolesterolemizzanti, coleretiche.

 

 

Nome: Silybum marianum, Cardo mariano

Sistematica: Magnoliopsida, fam. Asteraceae

Distribuzione: Zone montane, rocciose, incolte, dal mare alla montagna, in quasi tutto il mondo (in Italia dal centro al sud).

Descrizione: Pianta perenne a fusto diritto, con foglie pennatosette presentanti una marmorizzazione color bianco sulla pagina inferiore, e dotate di spine ai margini; fiori a capolino di colore viola, con le squame esterne del ricettacolo munite di spine; fiori esterni femminili, fiori centrali maschili; il frutto è una cipsela che presenta una protuberanza cartilaginea gialla.

Droga: Cipsele (frutti)

P.a.: Miscela di flavolignani (silimarina), flavonoidi.

Proprietà: Antiepatotossica (stimola la sintesi proteica), antiradicale.

Impieghi: Danni epatici, coadiuvante nelle terapie di cirrosi ed epatopatie.

 

 

 

Nome: Echinacea purpurea, Echinacea

Sistematica: Magnoliopsida, fam. Asteraceae

Distribuzione: Nord America

Descrizione: Pianta erbacea a fusto diritto, con radici fusiformi a fittone. Foglie alterne lanceolate, più o meno dentate, con 3 grosse nervature evidenti. Grossi capolini tubulosi purpurei, e capolini ligulati rosati.

Droga: Radici

P.a.: Polieni, polisaccaridi ad alto peso molecolare, derivati dell’acido caffeino (cinarina), echinacoside (glicoside fenilpropanoide).

Proprietà: Immunostimolante, antibatterico, antivirale.

Impieghi: Rinforzo dell’organismo nei confronti di influenze, raffreddori, o malattie delle vie aeree superiori.