Intossicazione da Benzodiazepine


INTOSSICAZIONE DA BENZODIAZEPINE

L’intossicazione da benzodiazepine è solitamente accidentale (età pediatrica) o volontaria. Infatti da sole sono farmaci relativamente sicuri; anche assumendone 100 volte la dose terapeutica non viene messa in pericolo di vita. Al contrario, l’associazione di una benzodiazepina con un altro deprimente del SNC (es. alcol, psicofarmaci, barbiturici, ecc..) può avere effetti fatali, con depressione centrale, respiratoria, coma e morte.

Si opera, fin quanto possibile, mediante svuotamento gastrico e lavanda gastrica, assieme a un purgante e carbone attivo. Quindi si somministra l’antidoto, la flumazenil ev. Questo non va però usato in caso di coma e allungamento del segmento QT dell’ECG, poiché sono sintomi che potrebbero indicare un’intossicazione più complessa del previsto, e non solo da benzodiazepine.