Gli Oncogeni

Con il termine “oncogene” intendiamo un protoncogene che ha subito mutazioni, e pertanto il suo prodotto differirà da quello normale, per struttura e/o per funzioni. Pertanto possiamo affermare che mutazioni a carico di protoncogeni trasformeranno questi in oncogeni.

Tumori ematopoietici: leucemie, linfomi e tumori plasmacellulari

I tumori ematopoietici sono suddivisi in tre classi principali: leucemie, linfomi e tumori plasmacellulari.
Le leucemie interessano i progenitori ematopoietici, mieloide o linfoide, e sono caratterizzate da un interessamento del midollo osseo e diversi effetti collaterali causati da ulteriori modificazioni delle cellule del sangue.
I linfomi sono tumori solidi, prevalentemente di origine linfoide, che interessano principalmente (85%) i linfociti B e, secondariamente linfociti T e cellule natural killer. Essi si insediano negli organi linfoidi primari (timo) e secondari (linfonodi, placche del Peyer, milza).
I tumori plasmacellulari invece originano dalle plasmacellule, ovvero le cellule derivate dai linfociti B, in grado di sintetizzare e secernere immunoglobuline.

Virus Linfotropico dell’Uomo HTLV-1

Il virus linfotropico dell’uomo HTLV-1 è un virus a RNA, retrovirus transattivante, della famiglia delle Oncovirine di tipo C. E’ molto simile al virus HIV e, con questo, condivide le stesse cellule bersaglio: i linfociti T. L’azione principale del HTLV-1 è quella di indurre proliferazione di questa specie cellulare; tra le patologie da esso causate ricordiamo: leucemie linfoidi, leucemie dei linfociti T, patologie del midollo osseo, linfomi non Hodgkin, micosi fungoide (patologia leucemoide) ed encefalopatie (patologie non neoplastica).

Antioncogeni

Possiamo suddividere gli antioncogeni in diverse famiglie in base alle modalità con le quali esplicano le loro funzioni;
• alcuni antioncogeni codificano per proteine di superficie, come APC;
• alcuni codificano per molecole che regolano negativamente la trasduzione dei segnali, come NF-1;
• altri antioncogeni codificano per molecole che regolano la trascrizione nucleare, come p53 ed RB.
Continua…