Biosintesi degli Amminoacidi


BIOSINTESI DEGLI AMMINOACIDI

Tutti gli amminoacidi derivano da intermedi della glucolisi; l’azoto proviene dal glutammato o dalla glutammina.

 

Distinguiamo gli amminoacidi in non essenziali ed essenziali: gli amminoacidi non essenziali sono quelli (circa una decina) che l’organismo è in grado di sintetizzare autonomamente; gli amminoacidi essenziali sono invece quelli che devono essere obbligatoriamente ottenuti dalla dieta.

 

L’alfa-chetoglutarato è il precursore del glutammato, della glutammina, della prolina e dell’arginina.

 

IL CICLO DELL’AZOTO

Per “ciclo dell’azoto” intendiamo tutti quei processi metabolici con il quale un organismo tenta di recuperare l’azoto per riutilizzarlo (microrganismi). La prima tappa è la Fissazione (riduzione): l’azoto viene ridotto per formare ammoniaca (NH3 o NH4+).

I batteri nitrificanti possono a questo punto eseguire una nitrificazione, che converte l’ammonio in Nitrito NO2- quindi Nitrato NO3-.

I batteri denitrificanti (archea e funghi) invece, a partire dal nitrato portano alla formazione di azoto atmosferico N2 (denitrificazione).

I batteri fissatori dell’azoto, e archea, riportano l’azoto a NH4+ mediante fissazione.

 

Una particolare classe di batteri, gli anammox, cortocircuitano il ciclo dell’azoto: da ammonio o nitrito possono formare azoto atmosferico.